Perle d’Arcobaleno

Davanti cover

Perle d’Arcobaleno
(piccolo manuale per viandanti smemorati)
Autore: Tiziana Mignosa
Edizione: YOUCANPRINT.IT novembre 2018

Foto di copertina di Rodolfo Lichtner

Perle d’Arcobaleno è una raccolta tascabile che contiene degli spunti meditativi in armonia con le leggi cosmiche, non a caso ogni capitolo contiene otto ( il numero dell’infinito) gocce ispirate ai sette principi sui quali è basata la filosofia ermetica dell’antico Egitto e della Grecia. Il primo pensiero è una sorta di promemoria per il viaggiatore un po’ distratto (il lettore) che ha lo scopo di risvegliare in lui il ricordo di chi è veramente e del “Sacro Perché” ha scelto di venire sul pianeta terra a sperimentare la materia. Questi brevi spunti meditativi, nel loro insieme, hanno lo scopo di spronare il lettore a riappropriarsi dei fiori che ha perso lungo i viali spesso troppo bui della terra. L’ultimo pensiero di ognuna delle sette Perle, invece, vuole essere un augurio per chi legge e per tutta l’umanità nel suo insieme.

“Siamo nati per essere Felici e per portare la nostra vera essenza nel mondo che ci ospita, ricordarlo significa accelerare il processo evolutivo.”

Per chi desidera acquistarlo può cliccare qui:
https://www.youcanprint.it/…/perle-darcobaleno-978882785998…

Chi invece lo desidera con la mia dedica personale può scrivermi anche privatamente alla seguente email: tizchevola@libero.it

 

Annunci

La danza della libertà

1463042_10200821529483508_120272286_n

.

Lo spirito fervente

è come un ballerino seducente

con allegria oltre i confini

del possibile t’accompagna

.

Nel vortice impetuoso della libertà

è una traccia rosso arancio

che di sé Luce espande

la tavolozza a tinte cupe della sera

.

E’ un’onda prorompente

una boccata d’ossigeno purissimo

che a ogni cellula dormiente

il sorriso e l’allegria fa tornare

.

Profuma di fresco e trasgressione

e ti cattura

senza darti neanche il tempo di comprendere

cosa stia accadendo realmente

.

tiziana mignosa

marzo duemiladiciotto

.

note: dedicata a tutti gli spiriti esuberanti, soprattutto a chi me l’ha ispirata, che con la loro bella energia riescono ad alzare la vibrazione di molte creature che ancora danno credito al sogno triste che stanno vivendo

Pensieri vaganti

a

.

Fluttuano sciolti

i pensieri vaganti

saette senza coscienza

impazzite viaggiano

in ogni direzione

.

E chi è certo che siano i suoi

ingenuo crede anche

che quella sia la libertà

.

ma come libera è la foglia

quando il vento decide dove farla andare

così è lo stolto

quando i primi passi verso casa porta

.

tizianamignosa

ventiseiagostoduemilaquindici

Quello stupido languore

aa

Come acqua gelida

sull’ovattato sogno

quando la fantasia

sulla realtà si sgretola

ti ritrovi scaraventa

in un battibaleno a terra

.

E così

-per ritornare a respirare-

sentieri nuovi

cerchi

.

Vano però risulta

anche quel tentativo di non udire

quello stupido languore

che rifiuti d’accettare

.

Perle di rugiada allora

d’amarezza ti arabescano le guance

sull’impossibilità di scoprire

se all’oro corrisponde

-quel languido tremore che t’invade-

o è solo stagnola menzognera

.

Oltre l’umano dubbio

 magico rimane in ogni caso

quel luccichio che oltre ogni logica terrena

così tanto vorresti afferrare

.

tiziana mignosa

agosto duemiladiciotto

Note: a volte capita di fare degli incontri un “po’speciali” la cui essenza ti cattura all’istante, non sai se la persona in questione  ti piace davvero ma sai di certo che ti ha catturato e che ha le caratteristiche giuste per  piacerti molto esattamente come sai che ci sono conoscenze che “per etica” sarebbe consigliabile non frequentare. Ed ecco che ciò che hai visto sbocciare come inatteso fiore nella neve, soprattutto quando quest’alchimia magica non succede mai, ti si gretola davanti agli occhi nell’attimo esatto in cui ti accorgi che per prendere per te quello che vorresti dovresti dare fuoco a “un campo di grano” allora scegli di allontanarti anche se questo significa attraversare a piedi la pianura della malinconia

Magnifiche scintille

Accoglie spiriti ferventi

questa terra caliente

di miti e tradizione

.

Figli appassionati e veri

che di Bellezza e Arte

la loro vita ai sogni intrecciano

.

I più impetuosi sgorgano

come fiumi in piena sotto il sole caldo

e oltre i margini del consueto

di vitalità sui prati inariditi esondano

.

Sono valanghe d’energia

e colorate idee

che di Luce al grigio

nuovo vigore offrono

.

Magnifiche Scintille

che anche senza saperlo benedizioni lanciano

su tutto ciò che anche solo per un attimo

nella vita incontrano

.

tiziana mignosa

marzo duemiladiciotto

Note: negli ultimi anni la mia vita si svolge a cavallo tra due città, quella che mi ha vista nascere in questa vita e quella che mi ha adottato. Tornare in Sicilia e ascoltare “solo” il suo bel canto mi consente di accorgermi di quanto fermento artistico/letterario questo “sito caliente” riesce a contenere. Alcune sue creature, infatti, posseggono una tale energia antica e fervente capace di illuminare di sé anche chi ancora vive nell’incantesimo del triste sogno intriso di lamento.

Grazie a chi, con la sua bella energia, anche senza volerlo ha ispirato questi versi che sento sgorgare autentici dentro ogni mia cellula.

Senza mai sfiorarsi

io e il sogno
Non permettere mai

 alla malinconia

-sia pur gentile-

di bagnare con l’opacità del grigio

il tuo sentire scalzo

.

perché a dispetto di ciò che appare

la sponda d’acqua zampillante

non divide mai

la sublimità del sogno

dal piacere negato

di respirare la stessa aria

.

Certi incontri a volte

sono come gli alberi

che agli occhi degli umani

le loro fronde al vento

offrono

.

e danzano distratti

senza mai sfiorarsi

ma nell’intimità di madre terra

s’intrecciano e si amano

senza per questo

darlo mai a vedere al mondo

.

L’Amore non conosce tempo

e nemmeno spazio

e divertito ride

della polvere che invano

cerca d’offuscarlo

.

tiziana mignosa

agosto duemiladiciotto

La lezione raffinata

a

L’ombra non esiste

eppure in questo cammino verso casa

-chiamato vita-

non sempre la Luce sta

dove invece dice d’essere

.

E’ una lezione raffinata

e assai sottile

quella d’imparare a percepire

la differenza tra  la parola

quando è allineata col sentire

con quella che parla di spuma e mare

mentre pensa a sciare

.

Arriva sempre il tempo in cui

ai suoi adepti la vita addestra anche

a percepire la differenza che c’è

tra una parola allineata col sentire

e quella che indica il bene ma emana male

.

tiziana mignosa

marzoduemiladiciotto

.

 

note: l’ombra è solo mancanza di Luce, se accendiamo una candela o una lampadina non la vediamo più, tuttavia s’esprime e fa i suoi danni. Una delle tante lezioni che s’imparano sulla terra è quella di percepire la verità oltre le parole. I discorsi vengono accolti dalle orecchie, l’essenza della persona che si esprime dal sentire di chi l’ascolta; quando queste due componenti tra di loro stridono, cioè cosa ascoltiamo a livello fisico e cosa invece percepiamo col sentire, porsi qualche domanda aiuta a comprendere che probabilmente chi abbiamo davanti non sta nella verità.