La margherita

margherita

Anche quando ti vedi crescere

tra i grigi sampietrini della piazza

sii semplice e gioioso

come la margherita

che nel campo vive

.

Lei sì che ha ben compreso

che il sole anche quando non si vede

di calda Luce brilla sempre

ma anche che per guarire

al mondo gente felice serve

.

E anche se intorno a te

trovi solo cemento

pioggia e forte vento

lascia che il tuo sorriso

sia sempre Luce calda e viva per il mondo

.

perché anche in questo pianeta un po’ sbilenco

quando con il cuore

ogni cosa che incontri abbracci

persino dal più solido cemento

una macchia grigia muore e un prato verde nasce

.

tiziana mignosa

gennaio duemiladiciannove

Annunci

(MeridianaNotizie) Ardea, 15 dicembre 2018

(MeridianaNotizie) Ardea, 15 dicembre 2018 – Il Centro di cultura domus Danae si è fatto promotore di un nuovo evento culturale che si è tenuto ad Ardea il 9 dicembre all’interno del Museo Manzù. Ad organizzare l’evento è stata l’associazione Nuova Consonanza, nota a livello internazionale per la sua attività a sostegno della musica colta contemporanea, in collaborazione con la Regione Lazio, il MIBACT e il Polo Museale del Lazio. “Ho interagito molto con Nuova Consonanza per convincerla ad organizzare concerti qui ad Ardea, in modo che tutti noi potessimo beneficiarne. Nuova Consonanza è un’istituzione di grande prestigio che annovera Ennio Morricone tra i suoi soci. Portarla qui ad Ardea è un fatto molto importante che può avere dei positivi sviluppi in futuro”. Il concerto era inserito all’interno del 55° festival di Nuova Consonanza e ha avuto come protagonisti i due chitarristi Lorenzo Federici e Paolo De Angelis, entrambi diplomati presso il Conservatorio Ottorino Respighi di Latina e vincitori del primo premio al 23 concorso nazionale chitarristico Giulio Rospigliosi. Continua Dario Volante: “Vorrei ringraziare tutti coloro che molto numerosi hanno assistito al concerto. Confido che in futuro, grazie al successo di pubblico, Ardea venga prescelta da Nuova Consonanza per altri concerti di musica colta. Sono concerti di altissimo livello artistico che danno un grandissimo ritorno di immagine al nostro territorio.”

L’attività culturale del 2018 del Centro di cultura domus Danae chiuderà il 20 dicembre con un evento dal titolo “I tasti del cuore” che si terrà presso la sala concerti della Domus Danae, ingresso libero. Questo appuntamento, giunto alla sua terza edizione, è dedicato ad un bellissimo pianoforte del 1918 che è stato donato al centro di cultura con l’impegno di farlo suonare ogni 20 dicembre in un concerto aperto a tutti.

Prima del concerto ci sarà alle ore 19:00 una presentazione di un bellissimo libro dal titolo “Perle d’Arcobaleno – Piccolo manuale per viandanti smemorati” scritto da Tiziana Mignosa.

Perle d’Arcobaleno è una raccolta tascabile che contiene degli spunti meditativi in armonia con le leggi cosmiche, non a caso ogni capitolo contiene otto ( il numero dell’infinito) gocce ispirate ai sette principi sui quali è basata la filosofia ermetica dell’antico Egitto e della Grecia. Il primo pensiero è una sorta di promemoria per il viaggiatore un po’ distratto (il lettore) che ha lo scopo di risvegliare in lui il ricordo di chi è veramente e del “Sacro Perché” ha scelto di venire sul pianeta terra a sperimentare la materia. Questi brevi spunti meditativi, nel loro insieme, hanno lo scopo di spronare il lettore a riappropriarsi dei fiori che ha perso lungo i viali spesso troppo bui della terra. L’ultimo pensiero di ognuna delle sette Perle, invece, vuole essere un augurio per chi legge e per tutta l’umanità nel suo insieme.

Siamo nati per essere Felici e per portare la nostra vera essenza nel mondo che ci ospita, ricordarlo significa accelerare il processo evolutivo.

Quest’anno il pianoforte compirà 100 anni e per l’occasione il tecnico accordatore Michele Rapone alle ore 20.15 terrà una piccola lezione dal titolo “Storia di un Centenario” in cui illustrerà le caratteristiche dello strumento e gli interventi da lui effettuati per riportarlo all’antico splendore. “Il pianoforte non veniva suonato da tantissimo tempo ed in molte sue parti era fortemente danneggiato. Michele Rapone, titolare del negozio Bottega della Musica di Aprilia, ha fatto un bellissimo lavoro. Tutti i musicisti che lo hanno suonato hanno apprezzato molto il suono dello strumento, definendolo bellissimo.” Dopo il seminario, alle 20.30 ci sarà il concerto del pianista Biagio Andriulli.

Biagio Andriulli nato a Matera, si diploma brillantemente in pianoforte sotto la guida del Maestro argentino Hector Oscar Pell. Dal 1983 al 1987 frequenta i “ Wiener Meisterkurse”  con Alexander Jenner , docente presso la Hochschule fur Musik di Vienna e successivamente si perfeziona a Roma per vari anni  con la pianista  Licia Mancini. Dal 2001 al 2008 partecipa attivamente e con successo in Austria al Kammermusik Festival ”Allegro Vivo”, nel 2007 consegue presso il Conservatorio di Teramo  il Diploma Accademico di II Livello in Pianoforte con il massimo dei voti e la Lode . Dal 1997 al 1999 suona in tournee con Erich Schagerl  , primo violino dei Wiener Philarmoniker. Dal 1995 al 1999 collabora in duo con la flautista tedesca Konstanze Brahan.. Nel 2007 partecipa a Roma ad un raffinato lavoro teatrale su Clara Schumann “Il Pianista non c’è” di Ned Bobkoff ,replicato per il successo ottenuto anche  nel 2010 ,2014 e 2015, collaborando al pianoforte con l’attrice Gianna Paola Scaffidi, sotto la regia di Antonio Serrano . Numerosi i concerti tenuti in Italia, Germania, Austria, Svizzera, Romania, India. Nel 2012 e 2013 in qualità di Direttore Artistico dell’Associazione Musica e Natura organizza presso la Tenuta San Dalmazio in Toscana corsi musicali estivi e concerti con la partecipazione di Artisti noti in campo internazionale.

 

Davanti cover

Prima ad Ardea

 

 

https://www.meridiananotizie.it/2018/12/cultura/ardea-giovedi-20-dicembre-i-tasti-del-cuore-al-centro-di-cultura-domus-danae/?   fbclid=IwAR0LyOLo3p1dGrqXKVv7ESxSvpx_JtHWxRGKgnhcu-qtWEuYCscNh1dmvMc

 

Invito alla Prima di Perle d’Arcobaleno

Prima ad Ardea

Ho il piacere di invitarvi alla prima del mio ultimo libro “Perle d’Arcobaleno” che si terrà giorno 20 dicembre alle ore 19,00 nella prestigiosa location del centro di cultura “Domus Danae” in via pratica di mare 9, Ardea.

Inserita nell’evento “I Tasti del cuore”, giunto alla sua 3° edizione, creato in memoria di Gianni Nicosia, sarò presentata da Michele Lotierzo e subito dopo ci sarà una breve spiegazione, a cura del M°Michele Rapone, tecnico accordatore, riguardo il bellissimo pianoforte a coda presente in sala.

Segue concerto pianistico di Biagio Andriulli.

L’ingresso è libero ma per chi desiderasse rimanere a cena, con un contributo di 20 euro, può prenotare telefonando a Dario Volante al numero 3934291216

 

Perle d’Arcobaleno è una raccolta tascabile che contiene degli spunti meditativi in armonia con le leggi cosmiche, non a caso ogni capitolo contiene otto ( il numero dell’infinito) gocce ispirate ai sette principi sui quali è basata la filosofia ermetica dell’antico Egitto e della Grecia. Il primo pensiero è una sorta di promemoria per il viaggiatore un po’ distratto (il lettore) che ha lo scopo di risvegliare in lui il ricordo di chi è veramente e del “Sacro Perché” ha scelto di venire sul pianeta terra a sperimentare la materia. Questi brevi spunti meditativi, nel loro insieme, hanno lo scopo di spronare il lettore a riappropriarsi dei fiori che ha perso lungo i viali spesso troppo bui della terra. L’ultimo pensiero di ognuna delle sette Perle, invece, vuole essere un augurio per chi legge e per tutta l’umanità nel suo insieme.

Siamo nati per essere Felici e per portare la nostra vera essenza nel mondo che ci ospita, ricordarlo significa accelerare il processo evolutivo.

 

 

 

Perle d’Arcobaleno

Davanti cover

Perle d’Arcobaleno
(piccolo manuale per viandanti smemorati)
Autore: Tiziana Mignosa
Edizione: YOUCANPRINT.IT novembre 2018

Foto di copertina di Rodolfo Lichtner

Perle d’Arcobaleno è una raccolta tascabile che contiene degli spunti meditativi in armonia con le leggi cosmiche, non a caso ogni capitolo contiene otto ( il numero dell’infinito) gocce ispirate ai sette principi sui quali è basata la filosofia ermetica dell’antico Egitto e della Grecia. Il primo pensiero è una sorta di promemoria per il viaggiatore un po’ distratto (il lettore) che ha lo scopo di risvegliare in lui il ricordo di chi è veramente e del “Sacro Perché” ha scelto di venire sul pianeta terra a sperimentare la materia. Questi brevi spunti meditativi, nel loro insieme, hanno lo scopo di spronare il lettore a riappropriarsi dei fiori che ha perso lungo i viali spesso troppo bui della terra. L’ultimo pensiero di ognuna delle sette Perle, invece, vuole essere un augurio per chi legge e per tutta l’umanità nel suo insieme.

“Siamo nati per essere Felici e per portare la nostra vera essenza nel mondo che ci ospita, ricordarlo significa accelerare il processo evolutivo.”

Per chi desidera acquistarlo può cliccare qui:
https://www.youcanprint.it/…/perle-darcobaleno-978882785998…

Chi invece lo desidera con la mia dedica personale può scrivermi anche privatamente alla seguente email: tizchevola@libero.it

 

La danza della libertà

1463042_10200821529483508_120272286_n

.

Lo spirito fervente

è come un ballerino seducente

con allegria oltre i confini

del possibile t’accompagna

.

Nel vortice impetuoso della libertà

è una traccia rosso arancio

che di sé Luce espande

la tavolozza a tinte cupe della sera

.

E’ un’onda prorompente

una boccata d’ossigeno purissimo

che a ogni cellula dormiente

il sorriso e l’allegria fa tornare

.

Profuma di fresco e trasgressione

e ti cattura

senza darti neanche il tempo di comprendere

cosa stia accadendo realmente

.

tiziana mignosa

marzo duemiladiciotto

.

note: dedicata a tutti gli spiriti esuberanti, soprattutto a chi me l’ha ispirata, che con la loro bella energia riescono ad alzare la vibrazione di molte creature che ancora danno credito al sogno triste che stanno vivendo

Pensieri vaganti

a

.

Fluttuano sciolti

i pensieri vaganti

saette senza coscienza

impazzite viaggiano

in ogni direzione

.

E chi è certo che siano i suoi

ingenuo crede anche

che quella sia la libertà

.

ma come libera è la foglia

quando il vento decide dove farla andare

così è lo stolto

quando i primi passi verso casa porta

.

tizianamignosa

ventiseiagostoduemilaquindici

Quello stupido languore

aa

Come acqua gelida

sull’ovattato sogno

quando la fantasia

sulla realtà si sgretola

ti ritrovi scaraventa

in un battibaleno a terra

.

E così

-per ritornare a respirare-

sentieri nuovi

cerchi

.

Vano però risulta

anche quel tentativo di non udire

quello stupido languore

che rifiuti d’accettare

.

Perle di rugiada allora

d’amarezza ti arabescano le guance

sull’impossibilità di scoprire

se all’oro corrisponde

-quel languido tremore che t’invade-

o è solo stagnola menzognera

.

Oltre l’umano dubbio

 magico rimane in ogni caso

quel luccichio che oltre ogni logica terrena

così tanto vorresti afferrare

.

tiziana mignosa

agosto duemiladiciotto

Note: a volte capita di fare degli incontri un “po’speciali” la cui essenza ti cattura all’istante, non sai se la persona in questione  ti piace davvero ma sai di certo che ti ha catturato e che ha le caratteristiche giuste per  piacerti molto esattamente come sai che ci sono conoscenze che “per etica” sarebbe consigliabile non frequentare. Ed ecco che ciò che hai visto sbocciare come inatteso fiore nella neve, soprattutto quando quest’alchimia magica non succede mai, ti si gretola davanti agli occhi nell’attimo esatto in cui ti accorgi che per prendere per te quello che vorresti dovresti dare fuoco a “un campo di grano” allora scegli di allontanarti anche se questo significa attraversare a piedi la pianura della malinconia